Casciano di Murlo (SI), venerdì 18 marzo 2016 - Il Blog di Quelli di ZEd - Quelli di ZEd

Vai ai contenuti

Menu principale:

Casciano di Murlo (SI), venerdì 18 marzo 2016

Pubblicato da Quelli di ZEd in Eventi · 18/3/2016 18:15:23



Venerdì 18 Marzo 2016 alle ore 18:15 presso l'Associazione ALI Artisti liberi indipendenti a Casciano di Murlo (SI), Via del Legaccio - Casciano:

Dopo l'acclamato book tour in Inghilterra tre settimane fa, e dopo le presentazioni di Firenze, Roma, Siena e provincia, RDNP Racconti da non pubblicare fa un'altra tappa toscana a Casciano di Murlo, ospite della nuova Associazione ALI nella cui sede appena inaugurata - Qui, con la presenza del sindaco di Murlo Fabiola Parenti, del presidente dell'Associazione Oriella Francini, di Luciano Scali dell'Associazione Culturale di Murlo e degli autori intervistati da Irene Almi del Gruppo di Lettura Letteralmente Appassionati di Monteroni d'Arbia, si presenta un titolo dove due stili differenti e complementari danno vita a storie intime di erotismo, noir, introspezione, autobiografia. Ambientate tra gli spazi anonimi di una piovosa Londra e quelli più angusti e quasi claustrofobici di una non precisata provincia italiana.

IL LIBRO:
Racconti da non pubblicare nasce 'casualmente' ed è rappresentato dal racconto a quattro mani che porta questo titolo e che oscilla tra erotismo e noir. Un episodio drammatico in mezzo alla notte, in cui si confrontano il 'personaggio maschile' e il 'personaggio femminile' che osservano e vivono questa lunga notte da due prospettive diverse. Accanto a questo, quattro racconti lunghi di Annalisa Coppolaro e Ivan Nannini che spaziano su temi diversi: il desiderio, l'amore, la solitudine, l'amicizia, l'erotismo, la violenza, la mancanza, la lucida follia. Storie nate da corde interiori intime e autentiche, narrate scavando dentro se stessi con un processo non sempre facile e spesso molto insolito. Un libro che nasce dall'incontro tra due personalità, due stili, due storie e due formazioni diversissime che però insieme, in un intenso gioco di contrasti, si completano dando luogo a un'opera inaspettatamente originale e viva.


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu