San Benedetto del Tronto (AP), sabato 11 marzo 2017 - Il Blog di Quelli di ZEd - Quelli di ZEd

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Benedetto del Tronto (AP), sabato 11 marzo 2017

Pubblicato da Quelli di ZEd in Eventi · 11/3/2017 17:00:35



Sabato 11 marzo alle ore 17:00 presso il Centro Abbondanza Diffusa, in Via Forlanini 1 A, a San Benedetto del Tronto , Ascoli Piceno:

Un appuntamento dedicato al libro di Nannini e Coppolaro-  vincitore di recente del Primo Premio al Concorso S. Margherita Ligure come miglior libro di narrativa -  La serata ha il titolo di ''Opposti che si includono arricchendosi reciprocamente, una pratica rara e preziosa'' con un dialogo sui temi delle diversità che si armonizzano per creare qualcosa insieme. Il direttore del Centro Abbondanza Diffusa, Bruno Bruglia, intervisterà gli autori  su ''insegnamenti reciproci e ispirazioni sincroniche''  per l'evento mensile che si svolge sempre il giorno 11 . Il Centro è nato nel 2010 e da allora si occupa di molte realtà, dalla ricostruzione ecologica dopo il terremoto fino alla scrittura autobiografica e alla comunicazione, dalla spiritualità alla quantistica fino alla musicoterapia.

IL LIBRO:

Racconti da non pubblicare nasce ''casualmente'' ed è rappresentato dal racconto a quattro mani che porta questo titolo e che oscilla tra erotismo e noir. Un episodio drammatico in mezzo alla notte, in cui si confrontano il ''personaggio maschile'' e il''personaggio femminile'' che osservano e vivono questa lunga notte da due prospettive diverse. Accanto a questo, quattro racconti lunghi di Annalisa Coppolaro e Ivan Nannini che spaziano su temi diversi: il desiderio, l'amore, la solitudine, l'amicizia, l'erotismo, la violenza, la mancanza, la lucida follia. Storie nate da corde interiori intime e autentiche, narrate scavando dentro se stessi con un processo non sempre facile e spesso molto insolito. Un libro che nasce dall'incontro tra due personalità, due stili, due storie e due formazioni diversissime che però insieme, in un intenso gioco di contrasti, si completano dando luogo a un'opera inaspettatamente originale e viva.



Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu