Freschi di stampa

Opera finalista al Premio 1 Romanzo x 500 seconda edizione.
“Che cosa era un carabiniere senza il suo cavallo” pensò, allacciandosi il paltò e toccandosi il cappello, nell’ansia di non averlo indossato.”
Mino nascerà senza una mamma, ma ne troverà altre due; scoprirà l’amore della sua vita e crescerà fidandosi delle parole di un “laurrieddhe”, ovvero di un folletto dispettoso al quale leverà il cappello. Intorno a lui soffieranno i venti: lo scirocco che rende scivolose le chianche bianche di Ceglie Messapica o il grecale che porta al naso gli odori delle campagne vicine, con gli ulivi statuari nella loro terra rossa; o il favonio di Taranto, che leva il respiro per quanto è caldo e ferma tutto come una fotografia sfocata. Ma un giorno arriva la tramontana: quella tramontana che porta l’acciaio dell’Ilva nei polmoni, che tira forte e tutto stravolge, anche i piani ben architettati. Così Mino cadrà e morirà chiedendosi se sia riuscito davvero a decidere qualcosa per sé e per la sua famiglia o se sia stato tutto deciso dalla rosa dei venti.
 
 
 
Che cos’è la perversione? Cosa ci spinge a provare attrazione verso una particolare pratica sessuale, una ben precisa parte del corpo, un luogo, un oggetto, una situazione bizzarra o pericolosa?
Un viaggio nella mente di Lorenzo, Massimo, Giorgio e Lucia che condivideranno le loro esperienze durante delle sedute di psicoterapia di gruppo, portando a nudo la propria anima e rivelando i loro segreti più intimi.
 

 
 
 
Opera finalista al Premio 1 Romanzo x 500 seconda edizione.
Sull’isola è una storia di persone, raccontata su tre livelli, in tre momenti e luoghi distanti fra di loro. Coppie diverse, amori inaspettati, unico denominatore comune: l’isola.
L’isola è un luogo ideale, dove ognuno può ritagliarsi uno spazio proprio, perché l’isola nel comune immaginario è piccola, deserta, il rifugio dal disastro d’una vita piena di errori. Poi, che può accadere? Vi siete mai chiesti chi siano i pedoni che transitano lungo il marciapiede nel senso opposto al vostro? E chi sarà quell’uomo che vi fissa dal fondo dell’autobus dove siete saliti? Ecco che giunge un evento che rompe la separatezza di quelle vite: dopo le vicende che vengono narrate, i personaggi del romanzo si ritrovano assieme in un grande aeroporto. Le vite dapprima separate, da quel momento e per un breve spazio scorrono le une assieme alle altre.
 
 
Opera finalista al Premio 1 Romanzo x 500 seconda edizione
 Ravelldhur è un mondo ricco di vita, creature incantate e magia. Ma è anche un mondo avvolto da una Nebbia senziente che punisce chiunque trasgredisca le leggi. E se il rispetto di quelle leggi fosse stato affidato a un essere oscuro, forse nemmeno umano, con la capacità di manipolare i pensieri e i ricordi dei vivi? Cosa accadrebbe se qualcuno desiderasse la libertà tanto da sfidare questo potere e spingersi a imprese impossibili pur di cambiare lo stato delle cose? È ciò che stanno per scoprire un gruppo di sventurati e improvvisati eroi, quando un misterioso individuo senza memoria piomba dal nulla incrinando l’ormai secolare legge del Mondo nella Nebbia.