Tocchi Alfredo - B-File

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tocchi Alfredo

Autori > Milano
 

Alfredo Tocchi
MILANO


Nato a Milano nel 1962, laurea in giurisprudenza all’Università Statale di Milano nel 1986, Master of laws alla University of Alberta di Edmonton nel 1988, avvocato dal 1991. Nel 2008 rischia di morire a causa di un’ischemia cerebrale. Si risveglia dal coma e decide di diventare scrittore. Due anni e un’operazione al cuore più tardi, inizia a scrivere una trilogia dal titolo “Ciò che non è stato”, composta dai romanzi "Confessioni di un pazzo di raro talento" pubblicato da dEste Edizioni, "Dimmelo domani" e "Dove fuggire".
Nel 2012 vince il Premio Cesare Pavese sezione narrativa inedita e nel 2013 è finalista ai Premi Guido Morselli e Mondoscrittura.
"Confessioni di un pazzo di raro talento" è stato recensito, tra gli altri, da Giovanna Romanelli sulla rivista Le colline di Pavese, Sabrina Minetti su Mondo Rosa Shokking, Mondoscrittura sul sito omonimo, Cristina Biolcati su Nuove Pagine e David Frati sul sito Mangialibri.
Nel 2015 pubblica con Aracne la raccolta di racconti "La principessa del carnevale di Rio", menzione di merito al Premio Cesare Pavese 2015, recensita su Mangialibri da David Frati e su Nuove Pagine da Cristina Biolcati.


 

Clicca sulle copertine per leggere le anteprime

 

Contatta l'autore

 




 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu