Oggi presentiamo il libro di Pierfrancesco Prosperi  “La scomparsa della Svizzera. Finalista alla Quarta Edizione del Premio “1 Giallo x 1000”, pubblicato dalla 0111 Edizioni il 26 novembre 2021.

Trama: Claudio Gorlier, un consulente finanziario che abita a Lugano e lavora a Milano, rientra a casa dal lavoro ma non trova più la Svizzera. Sembra che lo stato federale non esista affatto, non sia mai esistito; Lugano è una città italiana, Ginevra è francese, Berna, Zurigo e Losanna tedesche. Claudio deve rendersi conto di essere finito in una realtà parallela, in un mondo alternativo quasi identico al nostro, ma in cui la Svizzera per motivi storici non è mai nata. Scopre poi che è possibile spostarsi tra le due realtà parallele, involontariamente come è successo a lui ma anche e soprattutto volontariamente; ci sono persone, in maggioranza grossi criminali, che anelano a sparire dal mondo senza Svizzera per rifarsi una vita in questo Stato parallelo e invisibile e c’è una organizzazione che le aiuta – a caro prezzo – a compiere il passaggio. Rientrato fortunosamente nella sua Svizzera, Claudio assiste ai tentativi delle autorità dei due mondi per porre fine a questo stato di cose… 

Hai dovuto lavorare molto per scriverlo, fare ricerche o informarti?

Non particolarmente. È stato sufficiente consultare le pagine di Wikipedia sulla Svizzera (in particolare quelle sulla storia svizzera), le foto aeree di Google Maps e alcune guide e atlanti che avevo in casa.

L’idea del titolo com’è nata?

Si può dire che sia il secondo di una serie. In un romanzo breve ancora inedito, “La Repubblica fantasma”, immaginavo una Italia senza San Marino, ossia una realtà in cui per motivi storici la Repubblica del Titano non era mai nata. Ho pensato di ripetere l’esperimento più in grande facendo ‘sparire’ la Svizzera. Il terzo capitolo della serie, anch’esso inedito, è “La scomparsa di Israele”, dopo di che non escludo di dedicarmi al Belgio.

Raccontaci in breve qualcosa di te, chi è Pierfrancesco Prosperi nel quotidiano?

Un architetto che, nonostante la “veneranda” età (classe 1945) trova ancora gusto a lavorare, in Arezzo, mia città natale, e in altre regioni. Una vita normalissima di professionista che però si ritaglia, quasi tutte le mattine, un’ora – ora e mezza in cui buttare giù, nel silenzio e nella pace del primo mattino, due, tre, quattro pagine di storie di fantascienza e fantasy.

Ricordiamo ai nostri lettori che Pierfrancesco Prosperi ha pubblicato un altro romanzo con noi, La terza verità”, vincitore della Terza Edizione del Premo “1 Giallo x 1000”.

Di seguito indichiamo alcuni link d’acquisto utili per reperire il libro, sia in formato cartaceo che ebook. Ricordiamo ai lettori che se vogliono acquistare il libro direttamente da noi, possono inviarci una e-mail alla redazione a questo indirizzo: redazione@quellidized.it

Feltrinelli

Amazon

Ibs

Bene caro Pierfrancesco, vuoi segnalarci dei contatti social in cui i nostri lettori possono seguirti e contattarti?

Certo, sul mio sito personale.

Ringraziamo Pierfrancesco per essere stato con noi e averci presentato il suo libro “La scomparsa della Svizzera”.

Per leggere un’anteprima di “La scomparsa della Svizzera”, clicca qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.