Oggi presentiamo il libro di Simone IgnagniCorda”, Finalista della Prima Edizione del Concorso “1 Romanzo x 500”, pubblicato dalla 0111 Edizioni il 24/12/2021.

Trama del libro: L’agosto più torrido degli ultimi decenni non è l’unica cosa che blocca a casa Patrizio, professore di Lettere della provincia Pontina. L’insegnante infatti è costretto all’immobilità a causa di una frattura alla caviglia rimediata durante una partita di calcetto con gli amici. Quella che sembra l’ennesima scialba mattinata, cambia registro nel momento in cui Patrizio riceve una telefonata inaspettata. Al cellulare è Sabrina, una studentessa che, nonostante il caldo, riesce a ghiacciarlo con un’affermazione definitiva: ha deciso di suicidarsi. Il tempo ferma un giro, si dilata… o meglio, è Patrizio che prova ad allungarlo cercando di farla restare in linea il più a lungo possibile, perché tenere aperta quella conversazione diventa davvero questione di vita e di morte. Corda è una lunga telefonata salva-vita, un conto alla rovescia scandito dal caldo e dallo scorrere impietoso delle ore, un flusso narrativo in “real time”, da divorare preferibilmente in una rovente giornata estiva.

Allora Simone, parliamo un po’ del tuo libro, spiegaci com’è nata l’idea per questa storia e svelaci alcune curiosità legate alla trama.

Oltre a scrivere, mi occupo di regia e di recitazione teatrale. Di pari passo ai corsi privati, spesso mi capita di fare la trottola in giro per la provincia di Frosinone, insegnando in diverse scuole di qualsiasi ordine e grado. 
Patrizio, il prof di lettere nonché voce narrante di “Corda”, nasce quindi dall’esperienza personale.
L’idea della trama invece è arrivata in un momento ben preciso: una mattina ero in macchina, e ho ricevuto la telefonata di una mia alunna molto giovane. Per qualche motivo ho subito pensato: “Vuole uccidersi”. Non so bene perché… non si trattava di una ragazza così problematica, ma una voce mi ha suggerito questo. Per fortuna aveva semplicemente bisogno della dispensa di un vecchio monologo che aveva perso. Ma a quel punto è scattato qualcosa: e se davvero fosse accaduto? Se avesse confidato al suo insegnante di volersi togliere la vita? Cosa sarebbe successo?            

Hai dovuto lavorare molto per scriverlo, fare ricerche o informarti per questioni più tecniche?

In realtà la prima stesura di “Corda” è stato il lavoro più veloce e fluido che abbia mai affrontato. Il romanzo, infatti, è figlio diretto del primo assalto di Covid e della conseguente zona rossa; quella situazione estrema, quantomeno, mi ha permesso di avere il tempo necessario per fermarmi, mettere a fuoco l’idea, e scrivere senza interruzioni.    
Circa invece le ricerche, ho approfondito l’argomento “suicidio” leggendo tutte le testimonianze dirette che sono riuscito a trovare online, che si trattasse di estratti da libri, tesine o ricerche statistiche
.                  

L’idea del titolo com’è nata?          

L’argomento era così potente e spinoso che volevo un titolo breve, a effetto, uno schiaffo in faccia. “Corda” a mio avviso è tutto questo, soprattutto ora che è aiutato da una copertina così esplicita.

Raccontaci in breve qualcosa di te, chi è Simone nel quotidiano?         

Simone nel quotidiano è esattamente ciò che è nell’ambito lavorativo. L’arte, il teatro, la letteratura, il cinema, la musica… la mia intera esistenza gira intorno a questi universi. Vivo di questo, sia emotivamente che praticamente, per pagare le bollette. Non è semplice, si tratta di stare in trincea tutti i santi giorni… ma non ho un altro modo di stare al mondo.

Di seguito indichiamo alcuni link d’acquisto utili per reperire il libro, sia in formato cartaceo che ebook, segnalando come sempre lo store online La banda del book, che offre uno sconto sulla versione cartacea.

La banda del book

Amazon

Ibs

Bene caro Simone, vuoi segnalarci dei contatti social in cui i nostri lettori possono seguirti e contattarti?

In attesa di inaugurare un vero e proprio sito ufficiale, potete seguire tutte le mie attività letterarie, teatrali e musicali sulla mia pagina Facebook, sul mio canale YouTube e sul canale YouTube del progetto musicale Minsmà.

Ringraziamo Simone per essere stato con noi e averci presentato il suo libro “Corda”.

Per leggere un’anteprima di “Corda”, clicca qui sotto.

Leggi il libro ascoltando questa canzone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.