Oggi presentiamo il libro di Silvio Nizza, “La felicità”. Finalista alla Quarta Edizione del Premio “1 Giallo x 1000”, pubblicato dalla 0111 Edizioni il 30 giugno 2022.

Trama del libro: Un omicidio! Un piccolo, tranquillo, paese di Sicilia, anni ’70, ’80 forse. Nessun sospettabile, nessun movente plausibile. Pettegolezzi, chiacchiere a vuoto, mezze parole dette e non dette. Una certa aria palpabile di omertà e reticenza. Il povero commissario e i collaboratori perduti nelle nebbie. Poi un lampo, un’illuminazione: un insospettabile, un movente credibile. La pazzia umana non ha fine, il fondo dell’animo umano è insondabile. Ma è poi pazzia questa?

Allora Silvio parliamo un po’ del tuo libro, spiegaci com’è nata l’idea per questa storia e svelaci alcune curiosità legate alla trama:

Non avevo mai scritto prima un giallo in vita mia e non erano tanto le modalità di un omicidio che mi interessava descrivere, quanto le motivazioni che possano portare a un simile gesto. Cosa possa spingere un essere umano a togliere la vita a un suo simile, quali pulsioni profonde possano mai motivare un gesto così orribile e inaccettabile addirittura. L’omicida, a volte, è considerato un mostro, ma forse un piccolo mostro si nasconde dentro ognuno di noi, o forse no, sta al lettore stabilire ciò. In fondo è sempre il lettore a dare conclusione e compimento a un testo. L’autore si limita a lanciare un’esca, a suggerire una suggestione, ma è il lettore che la introietta o meno e sa darle veramente significato o bocciarla in toto se necessario.

Hai dovuto lavorare molto per scriverlo, fare ricerche o informarti per questioni più tecniche?

Scrivere il libro è stato piacevole, quattro mesi di scrittura abbastanza intensa è stata la durata della stesura, comprensiva di una fase di preparazione e ricerche. Preparazione per organizzare e pianificare bene la trama, i personaggi, gli intrecci, evitare contraddizioni o inceppamenti. Ricerche per informarmi sulle metodologie di indagine della polizia ed evitare di cadere in qualche topica troppo evidente. Progettato il tutto e avendo le idee abbastanza chiare su sviluppi e situazioni, poi la scrittura si è sviluppata abbastanza celermente senza intoppi. Sentivo quasi, durante la stesura, l’esigenza impellente di arrivare a fine libro e fine indagini, che coincidono poi fra loro.

L’idea del titolo com’è nata?

Veramente il titolo preesisteva al libro: è dal titolo che è nato il tutto. È il titolo stesso che ha generato la trama.

Raccontaci in breve qualcosa di te, chi è Silvio nel quotidiano?

Passo il mio tempo fra letture, scrittura (non sempre), mi diletto a giocare a scacchi e osservare il cielo da astronomo dilettante. Mi piace molto viaggiare e lo faccio ogni volta che mi è possibile. Il mondo e la vita sono meravigliosi e vanno vissuti, non subiti.

Di seguito indichiamo alcuni link d’acquisto utili per reperire il libro, sia in formato cartaceo che ebook.

Amazon

Ibs

Feltrinelli

Bene caro Silvio vuoi segnalarci dei contatti social in cui i nostri lettori possono seguirti e contattarti?

Sì, ho una pagina Facebook.

Ringraziamo Silvio per essere stato con noi e averci presentato il suo libro “La felicità”.

Per leggere un’anteprima del libro “La felicità”, clicca qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.